1. Casa
  2. /
  3. Blog
  4. /
  5. GPS e strumenti di...
  6. /
  7. Cos’è e come funziona...

La localizzazione GPS (Global Positioning System) è una tecnologia che utilizza una rete di satelliti per determinare la posizione geografica esatta di un dispositivo dotato di ricevitore GPS. Questo sistema consente di rilevare la posizione in termini di latitudine, longitudine e altitudine con alta precisione.

La localizzazione GPS è ampiamente utilizzata in diverse applicazioni, tra cui la navigazione automobilistica, la gestione delle flotte aziendali, la sicurezza personale, l’agricoltura di precisione e molte altre. La tecnologia GPS offre anche funzionalità di monitoraggio in tempo reale e tracciamento storico dei movimenti, rendendola uno strumento essenziale per migliorare l’efficienza operativa e la sicurezza.

Che differenza c’è tra localizzazione gps e satellitare

Il Global Positioning System (GPS) è un sistema specifico di posizionamento satellitare sviluppato dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. Consiste in una rete di satelliti in orbita terrestre che trasmettono segnali a ricevitori GPS sulla terra. Questi ricevitori calcolano la posizione esatta basandosi su dati temporali forniti da almeno quattro satelliti. Il GPS è diventato uno standard globale per la navigazione civile e militare, largamente impiegato nei dispositivi mobili, nell’automotive e nell’aviazione.

D’altra parte, “satellitare” è un termine generico che si riferisce a qualsiasi tecnologia o sistema che utilizza satelliti per operazioni diverse. Questi possono includere comunicazioni satellitari, previsioni meteorologiche satellitari, telerilevamento e sistemi di posizionamento alternativi al GPS come GLONASS (Russia), Galileo (Europa) e BeiDou (Cina). Ogni sistema ha le proprie caratteristiche tecniche e copertura globale o regionale.

La differenza principale tra GPS e “satellitare” sta dunque nella specificità del primo rispetto alla generalità del secondo. Il GPS è uno dei vari sistemi di posizionamento satellitare esistenti, mentre “satellitare” può riferirsi a una vasta gamma di applicazioni basate su tecnologie spaziali.

Come funziona la localizzazione gps

La localizzazione GPS funziona attraverso una rete di satelliti in orbita attorno alla Terra e ricevitori GPS presenti nei dispositivi da localizzare. Ecco una spiegazione dettagliata del processo:

Satelliti GPS: La rete GPS è composta da almeno 24 satelliti che orbitano attorno alla Terra. Questi satelliti trasmettono costantemente segnali contenenti l’ora esatta e la loro posizione.

Ricevitore GPS: Il dispositivo che necessita di essere localizzato, come un telefono, un’auto o un tracker per flotte aziendali, è dotato di un ricevitore GPS. Questo ricevitore cattura i segnali trasmessi dai satelliti.

Triangolazione: Per determinare la posizione esatta, il ricevitore GPS deve ricevere segnali da almeno quattro satelliti. Utilizzando il tempo impiegato dai segnali per raggiungere il ricevitore e la posizione dei satelliti, il ricevitore calcola la distanza da ciascun satellite.

Calcolo della posizione: Con le distanze note da almeno quattro satelliti, il ricevitore utilizza un processo chiamato trilaterazione per calcolare la propria posizione esatta in termini di latitudine, longitudine e altitudine.

Correzione degli errori: Per aumentare la precisione, il sistema GPS può utilizzare correzioni provenienti da stazioni di riferimento a terra o sistemi di aumento della precisione (SBAS – Satellite-Based Augmentation System).

Il risultato finale è una posizione geografica precisa che può essere utilizzata per una vasta gamma di applicazioni, dalla navigazione alla gestione delle flotte aziendali, fino alla localizzazione di persone e oggetti.

Come controllare gli spostamenti di un veicolo

Per controllare gli spostamenti di una macchina, ad esempio, è necessario innanzitutto dotarla di un localizzatore GPS. Questo dispositivo, delle dimensioni di un piccolo smartphone, può essere facilmente nascosto all’interno dell’abitacolo del mezzo e necessita solo di una connessione elettrica per funzionare. Una volta installato, il localizzatore GPS raccoglie dati sulla posizione del veicolo e li invia a un server remoto attraverso una rete cellulare.

I dati raccolti possono essere visualizzati tramite software specifici accessibili da computer, tablet o smartphone.
SafeFleet, azienda specializzata in software per monitoraggio veicoli industriali offre una soluzione denominata SafeFleet Smart che mostra la posizione del veicolo su una mappa in tempo reale e permette di consultare lo storico degli spostamenti, visualizzando percorsi effettuati, soste e velocità medie.
Alcuni sistemi avanzati offrono anche funzionalità aggiuntive come avvisi in caso di superamento dei limiti di velocità o ingresso/uscita da aree geografiche predefinite (geo-fencing).

Il controllo degli spostamenti tramite localizzazione gps trova applicazione in diversi ambiti: dalle aziende che gestiscono flotte aziendali ai privati che desiderano monitorare i propri veicoli per motivi di sicurezza o prevenzione dei furti. Inoltre, questa tecnologia può essere utilizzata per ottimizzare i percorsi, ridurre i tempi di viaggio e migliorare l’efficienza operativa di tutto il parco mezzi.

Quali sono le principali funzionalità di un sistema di localizzazione GPS

Le principali funzionalità di un sistema di localizzazione GPS includono:

Monitoraggio in tempo reale: Consente di visualizzare la posizione corrente di veicoli, persone o oggetti su una mappa in tempo reale.

Tracciamento storico: Permette di visualizzare e analizzare i percorsi seguiti in passato, con dettagli su tempi, distanze percorse e soste effettuate.

Gestione delle flotte: Fornisce strumenti per ottimizzare l’uso dei veicoli aziendali, pianificare percorsi, monitorare i tempi di guida e gestire la manutenzione dei veicoli.

Geofencing: Consente di definire aree geografiche virtuali e ricevere notifiche quando un dispositivo entra o esce da queste zone, migliorando la sicurezza e il controllo.

Allarmi e notifiche: Invio di avvisi in caso di eventi specifici, come eccesso di velocità, deviazione dal percorso programmato, apertura non autorizzata di porte, ecc.

Reportistica dettagliata: Generazione di report personalizzati sulle attività dei veicoli, consumo di carburante, tempi di inattività, efficienza operativa e altro.

Integrazione con altri sistemi: Possibilità di integrarsi con software di gestione aziendale, sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) e applicazioni di logistica per migliorare l’efficienza operativa.

Sicurezza e antifurto: Funzioni che aiutano a prevenire e recuperare furti, come il blocco remoto del motore, il tracciamento in tempo reale e l’invio di allarmi in caso di movimenti non autorizzati.

Analisi dei dati: Strumenti di analisi avanzata per interpretare i dati raccolti e prendere decisioni informate su base operativa e strategica.

Manutenzione predittiva: Monitoraggio delle condizioni dei veicoli e pianificazione della manutenzione preventiva per ridurre i tempi di inattività e i costi di riparazione.

Queste funzionalità rendono i sistemi di localizzazione GPS strumenti indispensabili per migliorare l’efficienza, la sicurezza e la gestione operativa in molteplici settori.

Quanto costa un localizzatore GPS

Il costo della geolocalizzazione satellitare può variare significativamente a seconda di diversi fattori. In primo luogo, dipende dal tipo di dispositivo utilizzato. I dispositivi GPS per auto, ad esempio, possono costare dai 50 ai 300 euro, a seconda delle funzionalità offerte, come mappe aggiornate, avvisi sul traffico in tempo reale e integrazione con smartphone.

Per quanto riguarda le soluzioni professionali per flotte aziendali, i costi possono essere più elevati. Un sistema di tracciamento GPS per una flotta di veicoli commerciali prevede generalmente un canone mensile che varia dai 10 ai 30 euro per veicolo. Questi sistemi offrono vantaggi come la gestione del carburante, la manutenzione predittiva e l’ottimizzazione dei percorsi.

Infine, il costo può anche dipendere dalla precisione richiesta e da una serie di servizi integrativi da aggiungere ai pacchetti base come l‘autenticazione del conducente, i sensori di temperatura, l’immobilizzatore del veicolo, il controllo carburante dettagliato ecc. Sistemi avanzati utilizzati in settori come l’agricoltura di precisione o la navigazione marittima possono richiedere hardware e software specializzati con costi significativamente più alti dovuti a servizi aggiuntivi.

In generale il costo della geolocalizzazione satellitare è influenzato da variabili come il tipo di dispositivo, il numero di dispositivi, la durata del contratto e il livello di precisione richiesto. È importante valutare attentamente le proprie esigenze specifiche per scegliere la soluzione più adatta e conveniente.

Vantaggi di un sistema di localizzazione GPS

Implementare un sistema di localizzazione gps nei tuoi veicoli ti consente di avere un controllo costante sulla loro posizione esatta. Questo è particolarmente utile per le aziende che gestiscono flotte di mezzi, come quelle nel settore dei trasporti, della logistica o del noleggio auto. Con questa tecnologia, puoi monitorare il percorso seguito dai tuoi veicoli, ottimizzare gli itinerari e ridurre i tempi di percorrenza.

Inoltre, la localizzazione satellitare offre un significativo miglioramento in termini di sicurezza. In caso di furto, la possibilità di tracciare e recuperare rapidamente il veicolo aumenta notevolmente. Inoltre, alcuni sistemi avanzati inviano notifiche in tempo reale nel caso in cui il veicolo si sposti al di fuori delle aree predefinite o superi certi limiti di velocità.

Per le aziende, questo sistema rappresenta anche uno strumento prezioso per ridurre i costi operativi. Monitorando il comportamento alla guida dei dipendenti, è possibile promuovere una guida più responsabile e sicura, riducendo così i consumi di carburante e i costi di manutenzione dovuti a usura prematura. La possibilità di analizzare dati storici consente inoltre una pianificazione più accurata delle attività future.

Infine, la localizzazione satellitare può migliorare il servizio al cliente. Fornire stime precise sui tempi di consegna o intervento aumenta la soddisfazione del cliente e rafforza l’immagine professionale dell’azienda.

Gestione della flotta anche da smartphone

La gestione della flotta attraverso l’uso dello smartphone rappresenta un’evoluzione significativa nel campo della localizzazione satellitare. Questo approccio moderno consente ai responsabili delle flotte di monitorare e controllare i veicoli in tempo reale, migliorando l’efficienza operativa e riducendo i costi.

Grazie alle applicazioni mobili dedicate, come fliGo, è possibile accedere a una vasta gamma di funzionalità direttamente dal proprio dispositivo portatile. Tra queste, la localizzazione precisa dei veicoli, la gestione dei percorsi e delle soste, il monitoraggio del consumo di carburante e la verifica delle condizioni del traffico. Le informazioni vengono visualizzate su mappe dettagliate che mostrano la posizione esatta di ogni veicolo, consentendo una risposta rapida e informata a eventuali imprevisti.

Uno dei principali vantaggi della gestione della flotta tramite smartphone è la flessibilità. I manager non sono più vincolati a una postazione fissa e possono prendere decisioni tempestive ovunque si trovino. Inoltre, le notifiche in tempo reale rendono possibile intervenire immediatamente in caso di anomalie o emergenze, migliorando la sicurezza dei conducenti e dei carichi trasportati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi articolo
Articoli correlati